menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Aiuta Capri e il suo mare,

sostieni la nostra petizione con una tua preziosa firma.

Marevivo, ASCOM Capri, CapriExcellence, Federalberghi Capri, Legambiente Capri, Porto Turistico di Capri e Yacth Club Capri in merito alla situazione del traffico marittimo da diporto e turistico-commerciale intorno all'isola di Capri e più in generale in riferimento al notevole e costante aumento in questi ultimi anni di imbarcazioni di vario cabotaggio che affollano il mare dell'Isola creando disagi per una balneazione tranquilla e sicura e provocando inquinamento al delicato sistema marino, chiedono di mettere in atto alcuni provvedimenti urgenti.

Negli anni passati vari incontri con la Direzione Marittima di Napoli e con le due Amministrazioni dell'Isola, avevano fatto sperare che questo problema venisse risolto in tempi brevi.

Si erano individuati alcuni provvedimenti che, se adottati, avrebbero mitigato le conseguenze di questo dilagante fenomeno:

  1. La riduzione con il relativo controllo della velocità di navigazione per tutti i natanti  privati e pubblici a 6 nodi nella zona di mare fissata in 500 metri dalle coste alte o a picco e 1000 metri dalle spiagge, allo scopo di non arrecare disturbo all’attività di balneazione (con rumore, moto ondoso etc), e  l'accosto attraverso i corridoi di lancio ad una velocità non superiore ai 3 nodi.
  2. L’allargamento dei campi boe nella baia di Marina Piccola e Marina Grande per preservare le zone di mare riservate alla balneazione.

  3. La chiusura al traffico a motore di alcune grotte (a parte la Grotta Azzurra), veri monumenti naturali dell'Isola, maggiormente prese d'assalto

    • due ricadenti nel Comune di Capri: Grotta Bianca e Grotta dei Pescatori;

    • due nel Comune di Anacapri: Grotta Verde e Grotta dei Santi.

Purtroppo ad oggi la situazione si è aggravata, sembra che sia addirittura fuori controllo e di questi provvedimenti concordati non se ne vede traccia. Così come si è persa traccia dell’auspicata Area Marina Protetta.

Pertanto le organizzazioni promotrici hanno messo in atto una raccolta di firme per sollecitare le autorità preposte ad intervenire con urgenza.

Grazie per il tuo sostegno e ti preghiamo di aiutarci a coinvolgere altra gente che ha a cuore la vita di Capri raccogliendo il maggior numero di firme.

 

Rosalba Giugni presidente Marevivo

Beppe Massa presidente ASCOM Capri

Riccardo Esposito presidente di CapriExcellence

Sergio Gargiulo presidente Federalberghi Capri

Nabil Pulita presidente Legambiente Capri

Augusto Federico presidente Porto Turistico di Capri

Marino Lembo presidente Yacth Club Capri

 

 

 

Firma la petizione (leggi l'informativa)