menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Blue news e comunicati

Delfini Guardiani sbarca alle Eolie ed Egadi con MSC Crociere

Sono circa 450 gli alunni delle scuole primarie dell’Arcipelago delle Eolie (composto dalle isole Lipari, Salina, Vulcano, Stromboli, Panarea, Alicudi, Filicudi) e dell’Arcipelago delle Egadi (Favignana, Levanzo e Marettimo) che, a partire da lunedì, saranno protagonisti di un percorso didattico il cui obiettivo finale è formare sentinelle junior, attive nella salvaguardia della propria terra e del proprio mare. Sotto la guida di esperti Marevivo, i futuri “Delfini ...

continua

Incontro con il Rappresentante d'Italia presso le Nazioni Unite

A New York Rosalba Giugni, presidente di Marevivo, Gabriele Giugni e Giosetta Capriati incontrano l'ambasciatore Inigo Lambertini, vice rappresentante permanente d'Italia presso le Nazioni Unite.                         Nella foto il momento della consegna della bandiera dell'Associazione    

continua
30 years of saving the sea

30 years of saving the sea

Marevivo is an international association recognized by the Italian Ministry of environment, with 30 years of experience protecting the sea and its infinite resources. Its international and national endeavors are guided by scientific and juridical governing bodies, 30 territorial delegations, an ...

continua

A Bologna la scuola Carducci al lavoro su riciclo e sul valore di ciò che c'è ma non si vede

Ci si può prendere cura del mare anche vivendo in una città dove il mare non c'è e le scuole primarie di Bologna  lo hanno ben capito. Durante l’anno scolastico 2014-2015 Giuseppina Marcheselli e Fabio Di Santo della delegazione bolognese di Marevivo hanno pianificato e realizzato tre differenti laboratori, introdotti da un breve seminario, volti alla sensibilizzazione degli alunni della scuola primaria “Giosuè Carducci” di Bologna su ...

continua

Trivelle, dieci Regioni chiedono il referendum per bloccarle

Stamattina davanti la Corte di Cassazione si sono incontrate le associazioni ambientaliste Marevivo, Lipu e Fondazione UniVerde per sostenere l’azione del Coordinamento Nazionale No triv e le dieci regioni che hanno presentato la richiesta di Referendum No Triv. «Il Governo ha due strade: abrogare le norme favorevoli alle lobby petrolifere - dichiara Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde - o affrontare il voto degli elettori e lo scontro con le Regioni ...

continua

Pesca a strascico: finalmente la decisione italo-croata di applicarne il divieto nella Fossa di Pomo

Dopo il fermo biologico del 2015, riapre oggi la pesca a strascico per i pescherecci iscritti nei compartimenti marittimi da Pesaro a Bari. Rispetto agli anni precedenti però c’è un’importante novità per gli stock di merluzzo e di scampi dell’Adriatico centrale, decimati da decenni di pesca eccessiva. Nell’area della Fossa di Pomo, in parte situata anche in acque internazionali, i governi di Italia e Croazia hanno infatti adottato delle misure aggiuntive ...

continua
 “Una Terra, Una Famiglia Umana. In cammino verso Parigi”

“Una Terra, Una Famiglia Umana. In cammino verso Parigi”

La Coalizione italiana Parigi 2015: mobilitiamoci per il clima” aderisce al pellegrinaggio

La “Coalizione italiana Parigi 2015: mobilitiamoci per il clima”, di cui Marevivo fa parte sin dalle prime battute, aderisce  a “Una Terra, Una Famiglia Umana. In cammino verso Parigi”, la tratta italiana del pellegrinaggio Roma - Parigi di The People’s Pilgrimage ...

continua

Percnon gibbesi: chi è costui?

In arrivo sulle nostre coste granchio alieno

Si chiama Percnon gibbesi. E’ un crostaceo “alieno” avvistato nel Mediterraneo, per la prima volta nel 2009, a Linosa, ma con ogni probabilità già presente in molte altre aree senza essere riconosciuto. Infatti, da quel momento si sono seguite molte segnalazioni in quasi tutti i mari del Mediterraneo e prodotti molti lavori scientifici. Il granchietto con un carapace (corpo centrale) sino a 25-30 mm è presente prevalentemente in mari poco profondi da ...

continua

Canale di Suez e impatto ambientale

Il raddoppio del Canale di Suez rappresenta un'opera chiave per il commercio marittimo internazionale, ma il canale è anche la principale via di ingresso delle specie aliene nel Mediterraneo. “Il commercio globale e la navigazione sono strumenti vitali per la società, ma gli accordi internazionali vigenti (convenzione UNEP di Barcellona per la protezione dell’ambiente marino del Mediterraneo, o la convenzione internazionale sulla diversità biologica - ...

continua