Consapevole che soltanto attraverso la conoscenza é possibile diffondere nei cittadini nuovi modelli comportamentali di rispetto nei confronti del mare, Marevivo promuove e realizza numerose iniziative di educazione ambientale.

OPERAZIONE CIELO APERTO
L'iniziativa prevede interventi di educazione ambientale nelle scuole medie tenuti da biologi ed esperti in didattica ambientale completati da escursioni guidate.


OPERAZIONE OMBRELLONE
Questa attività nasce nel 1995 consiste in corsi di educazione ambientale della durata di 3 giorni rivolti ai giovani sulle spiagge con la collaborazione degli stabilimenti balneari, partner ideali per lo svolgimento di questa attività. L'iniziativa consente infatti agli operatori balneari di offrire alla propria clientela un servizio di valore culturale e sociale, nonché di contribuire alla formazione di una nuova coscienza ecologica, mirata alla valorizzazione e alla tutela del nostro patrimonio marino e costiero.


PROGETTO BLUEMISSION - Quando il mare è un gioco da ragazzi
Corsi estivi di educazione ambientale sulle spiagge italiane (libere o in accordo con gli stabilimenti balneari) della durata di due giorni rivolti ai più piccoli. I qualificati operatori formati da Marevivo, consentiranno a tutti di scoprire le meraviglie offerte dal mare e dalla spiaggia non solo con l’osservazione, ma anche con il supporto di documentazione, strumenti e materiali originali come la scatola del mare o il diario Bluemission.


CORSI DI BIOLOGIA MARINA
Vengono organizzati ogni anno per fornire ai partecipanti una conoscenza di base sull'ecosistema marino. La didattica viene svolta da biologi marini con l'ausilio di materiale didattico appositamente predisposto.


BLUEWEEKS
"Blueweeks": settimane blu per conoscere il mare.

Si tratta di stages di educazione ambientale nelle riserve marine e sulle isole, sul mare e la sua tutela, cui partecipano studenti delle scuole medie. L'intento é di suscitare curiosità e attenzione verso l'ecosistema marino e i problemi riguardanti la tutela e la gestione delle sue risorse biologiche.
I ragazzi sono impegnati a tempo pieno in divertenti e coinvolgenti attività di carattere pratico e sperimentale, sia in aula sia sul campo, dirette all'osservazione ed alla comprensione dei fenomeni biologici e dei delicati equilibri che regolano e sostengono l'ambiente marino e costiero.
Per valorizzare maggiormente il ruolo di protagonisti dei ragazzi é prevista l'attribuzione a rotazione, di compiti specifici, in qualche modo legati alle attività "marinaresche". Viene inoltre allestito un laboratorio didattico - scientifico con computer, microscopi binoculari, macchine fotografiche, proiettore di diapositive, acquario, lavagna luminosa, videoregistratore, televisore, ecc.


L'OSSERVATORIO SUL TEVERE
Perché l'osservatorio sul Tevere
E' stato emarginato, isolato visivamente, indirizzato e contenuto con muraglioni ed arginature, inquinarlo con scarichi di ogni tipo. Eppure il Tevere è vivo, pieno di vita e con una storia antichissima tutta da raccontare.
Sono infatti moltissime le specie animali e vegetali che ancora popolano il tratto urbano del Fiume e che con un po' di attenzione possono essere osservate e conosciute più a fondo.
MAREVIVO, grazie alla sua sede particolare, un barcone galleggiante ormeggiato allo Scalo de Pinedo nel cuore di Roma, ha il privilegio di vivere quotidianamente il Fiume, con i suoi problemi ancora non risolti ma anche con il fascino che deriva da incontri non comuni: aironi cenerini, cormorani, martin pescatori, pendolini, gabbiani reali e gabbiani comuni, etc.
Grazie a questa esperienza MAREVIVO ha proposto la seguente iniziativa mirata a sensibilizzare e divulgare la storia e la natura di questo ecosistema unico, ai cittadini, alle scolaresche ed ai turisti.
Il progetto, del tutto innovativo e l'unico ad essere realizzato nella città per valorizzare tale patrimonio, purtroppo ancora sconosciuto agli stessi abitanti, si è articolato nelle seguenti attività tra loro integrate:

1) progettazione, realizzazione e messa in opera di pannelli informativi multilingue (italiano, inglese, francese e spagnolo) sull'ecosistema fluviale del Tevere;
I pannelli sono stati inseriti in una struttura di supporto appositamente progettata per essere correttamente inserita nel contesto urbano e sono stati posizionati nei pressi dei maggiori ponti della città da Castel Giubileo alla Magliana - 24 ponti - (un pannello per ponte; su ogni pannello una mappa di piccole dimensioni indicherà la collocazione degli altri pannelli ed i temi trattati):
Particolare attenzione è stata posta nella progettazione della struttura portapannelli per un suo corretto inserimento nell'architettura della città.

2) progettazione, realizzazione e stampa di una carta sugli aspetti di interesse storico e naturalistico presenti lungo il Fiume Tevere all'interno del G.R.A. quali le presenze floristico-vegetazionali e faunistiche di maggior interesse e significatività, in modo da guidare il fruitore alla scoperta di aspetti insospettati del fiume nonché informazioni di maggior dettaglio sugli aspetti naturalistici, storici ed architettonici, connessi con il Tevere.
La carta-depliant è stata messa in distribuzione presso il Barcone di MAREVIVO, presso le edicole del Comune di Roma e negli uffici dell'Ente Provinciale per il Turismo di Roma.

Inoltre,al di fuori del progetto, per promuovere e diffondere maggiormente l'iniziativa, MAREVIVO ha realizzato 10 seminari di educazione ambientale, destinati alle scuole medie di primo grado della città di Roma che si sono svolti in due giornate la prima in classe e la seconda presso la sede di Marevivo. I temi svolti erano ovviamente legati al fiume.

Barracuda
I COLORI DEI GRANDI BARRACUDA

Orche
ORCHE DIVERSE

Squali
SQUALI SPROPORZIONATI

Tartaruga
LA TARTARUGA INVENTATA

Tonno
QUANTI TONNI?


  © Copyright Marevivo 2004 - Note Legali  
   
 
MediaWave S.à r.l.
Associazione Ambientalista Marevivo
Lungotevere A. da Brescia
Scalo de Pinedo - 00196 Roma
Tel. 06 3202949 3222565 Fax 06 3222564