menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

AEREI CON ALI DI BALENA

Dove cercare ispirazione per disegnare le ali dei nuovi aerei? Chiaro, in fondo al mare. I ricercatori della West Chester University in Pennsylvania hanno trovato una curiosa ispirazione osservando - e studiando - le pinne delle megattere (Megaptera novaeangliae), una specie nota per i meravigliosi suoni che emette per comunicare, nonché per gli spettacolari voli che compie uscendo dall’acqua. Le sue pinne sono dotate di una striscia di bozzoli chiamati tubercoli tra i quali l’acqua crea una serie di mulinelli e turbolenze che favoriscono la portanza e diminuiscono la resistenza dell’acqua. Così le balene sono in grado di eseguire scattanti cambi di direzione, rapide svolte a 180 gradi e altri vistosi movimenti che sorprendono chi li osserva. Studiando questi mulinelli Frank Fish ha avuto l’idea di costruire un modello di pinna di balena di 57 centimetri e di studiarla nella galleria del vento. Ha così scoperto che le ali con quel profilo sono molto più efficienti di quelle degli aerei che come è notorio, sono lisce. Ali così disegnate potrebbero non avere bisogno dei flap e di altri meccanismi che servono ad aumentare la portanza degli aerei in fase di atterraggio. Il tutto con meno rischi di guasti meccanici responsabili di solito degli incidenti aerei. O quanto meno di atterraggi d’emergenza.