menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

AFFONDA NEL TEVERE IL BARCONE DI MAREVIVO

AFFONDA NEL TEVERE IL BARCONE DI MAREVIVO
SEDE STORICA ASSOCIAZIONE INGHIOTTITA DAL FIUME

L’APPELLO DEL PRESIDENTE ROSALBA GIUGNI

Abbiamo superato piene storiche del Tevere mentre gorghi ed enormi tronchi divelti ci roteavano intorno sfiorando il nostro barcone, abbiamo superato estati torride quando la portata del fiume era ai minimi storici. Ma il 24 agosto, in una giornata apparentemente tranquilla,  il barcone di Marevivo è inspiegabilmente affondato!
 
Martedì 24 agosto, l’acqua del Tevere ha inghiottito il nostro ‘quartier generale’, la nostra plancia di comando da cui negli ultimi 25 anni abbiamo lanciato campagne, lottato, sudato e affrontato qualsiasi sfida per essere sempre in prima linea per la salvaguardia del mare e delle sue creature.
Vi mandiamo le immagini che forse più delle parole possono descrivere cosa è accaduto e quale lavoro abbiamo davanti per poter offrire di nuovo ai nostri soci e alla città, il luogo teatro di tante manifestazioni e il centro della cultura del mare nella capitale. A tutti coloro che amano il mare lanciamo un accorato appello: aiutateci a ridare a Marevivo la possibilità di tornare presto operativo, come prima, più di prima, pronto a combattere nuove battaglie per il mare ed il suo ecosistema.
Quanto è accaduto ha dell’incredibile. Al momento le cause non sono chiare (si è ipotizzata anche l’eventualità di un’azione di sabotaggio, che ci sconcerta alquanto). Ma attendiamo il lavoro di una squadra di esperti sub che sta scandagliando sia l’interno che il perimetro esterno del barcone, e fra qualche giorno ci saranno chiare  le ragioni dell’affondamento. Quello di cui invece siamo già certi è che è andato perso molto della memoria del nostro passato: centinaia di video sono finiti sott’acqua insieme ai libri associativi e documenti cartacei di grande valore.
Il cervello del nostro hardware  - cuore pulsante di tanti dati, ricerche, analisi, campioni raccolti e studiati con tanto impegno nei nostri 25 anni di attività - forse si è salvato, ma lo sapremo nelle prossime ore.
Più che mai abbiamo bisogno di sentirci sorretti da tutto il popolo di Marevivo, da tutti coloro che hanno apprezzato il nostro operato: è indispensabile ricevere da voi quell’energia buona e positiva per non abbandonare la mission faticosa che ci siamo dati.
Da soli non siamo in grado di superare questa ennesima prova: abbiamo bisogno del vostro aiuto!
Connettendoti a
www.marevivo.it, puoi darci il tuo contributo tramite PayPal, CC postale (n. 19844000) o bonifico bancario (sul c/c 13403 in essere su Banca Popolare di Ancona – fil. Roma 2 - IBAN IT04K0530803200000000013403)

Ufficio Stampa Marevivo
Patrizia Renzetti
Cell. 3408505381 - 3470562316
p.renzetti@ozonecommunication.it