menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

ARCHEOTOUR NEL MEDITERRANEO SULLE ROTTE DEGLI ANTICH

Il Centro Studi Marittimi del Museo del Mare e della Navigazione Antica di Santa Marinella, in collaborazione con la “Message in a Bottle” a partire dal mese di giugno offre la possibilità di poter scegliere per le proprie vacanze una crociera culturale nel Mediterraneo antico a bordo della goletta “L’AntonioII”.

La crociera “Sulle rotte degli antichi” è rivolta a tutti gli appassionati di mare e di storia, di avventura e di archeologia, di natura e di orizzonti liberi, di vacanze attive, diverse, alternative tra relax, vela e divertimento. L’iniziativa rientra nelle attività di divulgazione scientifica previste dal “Progetto Leucotea” - Ricerca, Formazione e Divulgazione - che ha come Ente Promotore Il Centro Studi Marittimi del Museo del Mare patrocinato dall’Autorità Portuale di Civitavecchia, Fiumicino, Gaeta, dalla Lega Navale Italiana (delegazione laziale), dalla rivista Archeo, dall'Associazione Paulus, dalla Libreria Internazionale "il Mare", dall'Associazione Ambientalista Marevivo, dall’Associazione ASSO e dal Gruppo Archeologico del Territorio Cerite (ONLUS) promotore del progetto Leucotea e del Centro Studi Marittimi.

Le crociere sul veliero, una goletta a due alberi, saranno accompagnate dall’archeologo subacqueo Prof. Giuseppe Fort del Centro Studi Marittimi, presente a bordo in pianta stabile, insieme al Comandante Mario Palmieri e ad un Marinaio, per guidare, alla scoperta del Mediterraneo, gruppi fino ad un massimo di 8 persone che potranno anche collaborare alla conduzione del veliero.
Brevi lezioni introdurranno i partecipanti alla conoscenza degli avvenimenti antichi, delle tradizioni e delle leggende relative al tratto di mare che di volta in volta si navigherà.
Le escursioni a terra, per chi non voglia fare solo shopping, saranno indirizzate presso siti costieri, parchi e musei di interesse naturalistico – storico- archeologico, con la possibilità di immersioni subacquee guidate.
 
I partecipanti, tra giugno e settembre, dovranno raggiungere la goletta nei porti di riferimento delle aree di navigazione così come illustrato nell’apposita locandina allegata: Isole Pontine e Campane in giugno, Corsica e Sardegna in luglio, Costa Azzurra in agosto e arcipelago toscano in settembre.

E’ possibile partecipare agli Archeotour Mediterranei 2010 da soli, in coppia o con un gruppo di amici con una formula e una modalità paragonabile a quella utilizzata per prenotare una stanza di albergo a "pensione completa", con la differenza che la cabina dell’Antonio II, rispetto a quella di un albergo, si muove silenziosa nell'azzurro del mare concedendo ogni giorno la possibilità di spostarsi tra panorami costieri e marini di grande fascino, di rara bellezza mediterranea e di alto interesse storico paesaggistico.
 
Il “Museo del Mare e della Navigazione Antica”(Museo Civico di Santa Marinella), dal quale parte l’iniziativa, si inserisce nell’ambito della straordinaria area archeologica e monumentale di Pyrgi e del Castello di Santa Severa. Un luogo di grande importanza storica per il litorale nord di Roma, frequentato dalla preistoria fino ai giorni nostri in maniera ininterrotta.
Dal Centro Visite del museo si accede all’itinerario di visita di “Pyrgi e il Castello di Santa Severa”: un percorso per scoprire la storia di uno dei più antichi scali portuali del Tirreno, importante luogo di culto, città etrusca, fortezza romana, castello e borgo medievale. Un viaggio a ritroso nel tempo di oltre cinquemila anni, in un ambiente litoraneo di notevole suggestione.

Nel 2010, a diciassette anni dalla sua prima istituzione come Antiquarium Navale, il museo si presenta al pubblico in una veste completamente rinnovata ed arricchita sul piano degli spazi espositivi, dell’allestimento e dei contenuti.
Ben sette nuove sale ospitano oltre cento reperti distribuiti lungo un percorso espositivo e didattico che introduce il visitatore al tema dell’archeologia subacquea e della navigazione antica illustrando diversi aspetti interessanti della “vita sul mare e per il mare”.
Il museo, fondato e diretto dal Dott. Flavio Enei, è destinato a conservare e valorizzare le testimonianze archeologiche provenienti dai fondali del litorale cerite compreso tra Alsium e Centumcellae, con particolare riferimento al porto di Pyrgi. La struttura museale, realizzata in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica per l’Etruria Meridionale, La Regione Lazio e la Provincia di Roma, con un taglio decisamente didattico permette di avvicinarsi con semplicità al mondo degli antichi marinai tramite suggestive ricostruzioni al vero di ambienti e strumentazioni frutto del paziente lavoro di ricerca del Centro Studi Marittimi del museo, in collaborazione con specialisti di varie università italiane e di altri paesi europei.
Il risultato è la creazione di un significativo “Museo del Mare e della Navigazione Antica” molto particolare, capace senza dubbio di stimolare l’interesse e la curiosità verso il mondo della nautica del Mediterraneo antico. Una formula innovativa di gestione pubblico-privata consente il buon funzionamento dei servizi didattici e culturali collegati al museo. L’indubbio successo delle attività didattiche e di formazione rivolte al mondo della scuola e dell’associazionismo culturale, permette ad oggi l’occupazione di quattro operatori museali tramite un sostanziale autofinanziamento dell’impresa.  Le attività di ricerca e di divulgazione scientifica curate dall’Associazione onlus Gruppo Archeologico del Territorio Cerite in collaborazione con la Soprintendenza e gli Enti locali hanno permesso la creazione di una struttura museale articolata ed interessante, insignita dal 2005 del marchio di qualità regionale, illustrata più volte al pubblico italiano da note trasmissioni televisive come Linea Blu, Geo&Geo e da ultimo Superquark di Piero e Alberto Angela; un museo dinamico che viene ad essere un nuovo punto di riferimento scientifico e culturale nel litorale nord di Roma. (Tel.0766/570209-Tel/fax0766/570077-www.museosantasevera.org)

Per informazioni sull’iniziativa Archeotour nel Mediterraneo “Sulle rotte degli antichi”:
www.historicalsailingitaly.com
www.velalternativa.it