menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

'Bologna per un Marevivo': parte il concorso a premi

Lodovico Taddia e Giovanni Vecchietti Massacci, rappresentanti della Delegazione Provinciale di Bologna dell’Associazione Ambientalista Marevivo - con l’obiettivo di stimolare e sensibilizzare i giovani bolognesi facendoli sentire parte integrante di un progetto di educazione ambientale - hanno concordato con il Prof. Francesco Orlando, Preside della Scuola Secondaria di 1° Grado “G.B. Gandino” di Bologna, la realizzazione di un concorso a premi “Bologna per un Marevivo 2011/2012”, che coinvolgerà oltre 250 bambini delle classi 1A, 1C, 1F, 1G, 2A, 2B, 2C, 2D, 2E e 2I.
Il tema del concorso sarà stabilito dagli insegnanti di scienze Prof.ri Raffaella Bottioni (responsabile del progetto), Franca Fantini, Fabrizia Ferrari, Giovanni Mazzotta, Marcella Giulioni, Alessandra Pessolano e Marinella Occhipinti in relazione anche agli interventi esterni che l’Associazione Marevivo ha organizzato assieme all’Associazione Nausika – Scuola di Narrazioni "Arturo Bandini" di Arezzo - la quale lo scorso 13 Dicembre ha realizzato una lettura in forma scenica del libro "Non tutto è da buttare" scritto da Federico Batini ed edito da Verdenero che affronta il tema del riciclaggio  - e al Prof. Giovanni Gabbianelli, Direttore del Dipartimento di Scienze della terra e Geologico-ambientali dell'Alma Mater Studiorum Università di Bologna, che in data 16 Febbraio 2012, ha trattato una lezione sull'evoluzione del Delta del Po evidenziandone sia le cause ambientali che quelle determinate dall'intervento dell'uomo.




Il Prof. Gabbianelli, prendendo ad esempio il Delta del Po, ha focalizzato l'attenzione dei ragazzi sul fatto che mai prima d'ora l'uomo era stato in grado di modificare ed alterare gli eco-sitemi ambientali così velocemente e significativamente e per tale motivo si deve prestare molta attenzione alla tutela del territorio che, nel caso in oggetto, è un esempio importantissimo di biodiversità. Con questi interventi i ragazzi coinvolti hanno compreso più approfonditamente, attraverso esempi concreti e vicini alla loro realtà geografica, come comportamenti non rispettosi della natura influenzino molto significative a livello globale l'ambiente e pertanto quanto sia importante prestare attenzione alla tutela e alla salvaguardia del territorio che li circonda.
I migliori lavori saranno premiati mentre a tutti gli altri partecipanti sarà consegnata una maglietta ricordo.
A tal proposito Marevivo ringrazia DECATHLON Bologna, la Carrozzeria Autoservice RIBANI di San Lazzaro di Savena, MC DONALD’S di Via Indipendenza n. 2 e la CONAD di Viale Silvani 3/7 che grazie al loro prezioso contributo hanno reso possibile la realizzazione dell’evento.
Lodovico Taddia