menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Conferenza stampa - Presentazione Stelle di Mare

STELLE DI MARE LUNGO IL FIUME
Le riserve e i parchi marini in mostra- 22/26 giugno
Marevivo - Lungotevere Arnaldo da Brescia –Scalo de Pinedo (Ponte Matteotti)

 - INGRESSO LIBERO -

I loro nomi evocano suggestioni immediate: Isole Ciclopi, Cinque Terre, Montecristo, Capo Gallo-Isola delle Femmine, Capo Caccia, solo per citare alcune di quelle più conosciute. Molte di esse conservano le vestigia di civiltà antichissime. Molte altre racchiudono nei pochi chilometri quadrati della loro estensione capolavori d’arte e tradizioni millenarie. Navigatori e turisti di ogni paese ricercano ogni anno lo splendore della loro natura, la trasparenza delle loro acque, l’unicità dei loro panorami. Sono le più belle località marine e costiere italiane a cui la legislazione nazionale ha conferito la dignità di area marina protetta.
Ventuno aree marine protette, due parchi archeologici sommersi, un Santuario per i mammiferi marini, oltre a due parchi nazionali terrestri con estensione a mare,  in cui vivono complessivamente più di 10.000 specie di animali e piante, rappresentano la geografia del mare protetto in Italia, destinato a ingrandirsi con  l’istituzione di altri parchi marini rivolti alla frontiera dello sviluppo sostenibile. Una “rete” di aree protette, caratterizzata da una grandissima diversità di habitat, per un’estensione di 3.000.000 di ettari di mare e oltre 600 chilometri di costa.
E’ questo lo scenario che fa da sfondo alla sesta edizione della manifestazione di Marevivo Stelle di Mare lungo il Fiume, la rassegna delle aree marine protette italiane, realizzata con il contributo del Ministero dell’Ambiente, cinque serate dal 22 al 26 giugno nella storica sede galleggiante allo Scalo de Pinedo di Roma.
Per questa sesta edizione Marevivo ha dedicato l’iniziativa ad un tema di cruciale importanza: la tutela della biodiversità mediterranea, fil rouge che accompagnerà gli eventi della rassegna. Nel 2006, infatti, si celebrano due ricorrenze per la salvaguardia del mare nostrum: i 30 anni della Convenzione di Barcellona, strumento creato dal Programma Ambientale delle Nazioni Unite per tutelare il Mediterraneo, e i 10 anni di Accobams, l’Accordo per la Conservazione dei Cetacei nel Mare Mediterraneo, nel Mar Nero e nell’area contigua dell’Atlantico alle quali saranno dedicate le prime due serate in collaborazione con INFO/RAC.
Nei tre giorni centrali della rassegna, chiamati “Il Mediterraneo tra sfida ed opportunità”, si parlerà di pesca, risorsa culturale ed economica da amministrare saggiamente; delle “vie del mare”, vera nuova frontiera da esplorare per una mobilità più sostenibile ma da realizzare in armonia con il rispetto per il mare ed i suoi abitanti; del turismo compatibile, quale strumento di sviluppo ma anche di conoscenza dell’ambiente e di pace tra i popoli che si affacciano su questo mare di civiltà.
Le due giornate finali, rivolte al “domani”, sono invece dedicate ai temi della  biodiversità ed in particolare ad un importante progetto internazionale per il prossimo futuro: il “conto alla rovescia per il 2010” anno per il quale tutti i paesi del mondo hanno preso l’impegno di riuscire a ridurre la perdita di diversità biologica.
Chiamato ad esporre la strategia del nuovo governo in merito a questa sfida, sarà il neo Ministro dell’Ambiente, On. Pecoraro Scanio, che il 22 giugno inaugurerà ufficialmente l’intera rassegna.
Stand espositivi, proiezioni di film e documentari, premiazioni, incontri di approfondimento, musica, ed educazione ambientale sono gli ingredienti che la caratterizzeranno.
Ogni serata avrà un tema specifico con autorità, conduttori e testimonial di grande rilievo, tra cui il Viceministro agli Affari Esteri Patrizia Sentinelli, Corrado Ruggeri, Marcello Sorgi, Federico Fazzuoli, Folco Quilici, Ornella Muti, Carlo Ripa Di Meana, Piero Angela, Predrag Matvejevic e molti altri,
Dopo il successo dell’anno passato torna il “Marevivo Jazz Festival”, con una serie di concerti delle più importanti jazz band italiane ogni sera alle ore 22.30, rassegna curata da Lino Patruno, che si esibirà nella serata finale del 26 giugno.