menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Delfini Guardiani sbarca alle Eolie ed Egadi con MSC Crociere

Comunicati stampa e notizie

COMUNICATO INTEGRALE 16 OTTOBRE - Marevivo e MSC Crociere insieme per il mare e le nuove generazioni

Al via i ‘DELFINI GUARDIANI’ degli Arcipelaghi delle Eolie e delle Egadi

 MAREVIVO E MSC CROCIERE INSIEME PER IL MARE E LE NUOVE GENERAZIONI

Correrà sul mare, partendo dalle isole Eolie ed Egadi per arrivare alle navi da crociera, il messaggio rivolto ai giovani sull'importanza dell'ecosistema marino per la sopravvivenza dell'uomo sul Pianeta Terra.

16 ottobre 2015 – L’associazione Marevivo e MSC Crociere si alleano per trasmettere ai giovani la passione per il mare e diffondere la cultura della sostenibilità fuori e dentro le aule scolastiche: da lunedì 19 ottobre partirà il progetto scolastico di educazione ambientale “Delfini Guardiani degli arcipelaghi delle Eolie e delle Egadi”.

Alla base del progetto c’è la convinzione che l’attenzione verso l’ambiente non può che partire dalle generazioni di domani, quindi va focalizzata sugli alunni delle scuole che saranno i futuri “delfini guardiani”, cioè coloro che controlleranno e sorveglieranno il mare affinché venga rispettato da tutti. Infatti solo una coscienza diffusa delle nuove generazioni può portare a un cambiamento di rotta, indispensabile per proteggere un territorio tanto prezioso e fragile come le isole minori del nostro Paese.

Per questa ragione sotto la guida di esperti Marevivo, circa 450 studenti delle scuole primarie dell’Arcipelago delle Eolie (composto dalle isole Lipari, Salina, Vulcano, Stromboli, Panarea, Alicudi, Filicudi) e dell’Arcipelago delle Egadi (Favignana, Levanzo e Marettimo) saranno impegnati in ricognizioni in spiaggia, attività di sea-watching, andranno a ‘scuola’ dagli artigiani e dagli anziani dell’isola e scopriranno i segreti racchiusi nelle rocce e nella flora mediterranea.

Nel corso delle attività, saranno coinvolte anche la Capitaneria di Porto, la Marina Militare, Corpo Forestale dello Stato, l’Area Marina Protetta delle Isole Egadi e le associazioni sul territorio. Al termine del primo anno di tale percorso didattico, dopo aver acquisito una maggiore consapevolezza e anche una capacità e volontà di reagire alle situazioni di incuria, i ragazzi riceveranno il distintivo di “guardiani dell’isola”, che darà loro il diritto-dovere di presentarsi, senza accompagnatori adulti, presso il proprio Comune o la Capitaneria di Porto per segnalare eventuali problemi di carattere ambientale.

Ma non finisce qui: l’eco-messaggio dei “delfini guardiani” delle isole sarà raccolto dai loro coetanei a bordo delle navi MSC Crociere, perché anche in vacanza e proprio attraverso il gioco è più facile e divertente imparare cosa significhi proteggere l’ambiente. Per questo Marevivo ha predisposto dei materiali ludico-didattici ad hoc, che saranno messi a disposizione dei giovanissimi e dei loro genitori a bordo, per dare vita ad un tamtam che unisce nella passione e nel rispetto per il mare i bambini che abitano le isole minori e quelli che navigano il Mediterraneo a bordo delle navi, vere e proprie isole galleggianti.

MSC Crociere ritiene che essere uno dei leader mondiali del settore crociere comporti maggiore responsabilità verso l’ambiente, in particolare quello marino” afferma Leonardo Massa, Country Manager Italia di MSC Crociere. “L’impegno per la salvaguardia dell’ecosistema marino ha consentito alla compagnia di ricevere nel tempo numerosi riconoscimenti, ad esempio siamo la prima al mondo ad aver ricevuto le ‘7 Golden Pearls’ per la tutela dell’ambiente grazie ai sistemi a bordo delle 4 ammiraglie della flotta per il contenimento dei consumi energetici, per la sicurezza alimentare, per la salute e la sicurezza sul lavoro”.

Il Mare, che rappresenta il 71% della Terra e assorbe un terzo della CO2, è il più grande scrigno di biodiversità, alla base di tutte le catene trofiche e il primo motore del clima. Questa benefica funzione la esercita non perché sia fatto di acque salate, ma perché è un organismo vivo composto di animali e vegetali in equilibrio tra di loro. Equilibrio raggiunto in milioni di anni che ha creato le condizioni ottimali per la vita dell'uomo sul pianeta"-  spiega la Presidente di Marevivo, Rosalba Giugni -. "Solo la conoscenza dell'importanza dell'ecosistema marino potrà sviluppare nei giovani la necessità di preservare questo immenso patrimonio dell'intera umanità e, perciò, siamo grati a MSC Crociere per l’opportunità data di rafforzare il network dei ‘delfini guardiani e diffonderne il messaggio sulle sue navi e attraverso la sua importante rete internazionale".

Il progetto, che gode del patrocinio di Federparchi e dei Comuni di Lipari, Leni, Malfa, Santa Marina Salina e Favignana, è sostenuto anche dall’Aeolian Islands Preservation Fund, Mari del Sud Resort & Village, Fondazione Pietro Barbaro, Federalberghi Isole Eolie, Ustica Lines e Siremar.

Il progetto Delfini Guardiani, nato nel 2009, coinvolge, oltre alle Eolie e le Egadi, anche le scuole delle isole del Giglio, La Maddalena, Ventotene, Capri, Ischia, Ustica e Linosa.

Ufficio Stampa Marevivo
063202949 - 3381090669
ufficiostampa@marevivo.it

FOTONOTIZIA 28 OTTOBRE - I 'Delfini Guardiani' di Marevivo si danno alla macchia - Domani "gemellaggio" tra Panarea e Stromboli

28 ottobre 2015 – Fa tappa a Filicudi il percorso didattico dei futuri “Delfini Guardiani”, ovvero le giovani eco-sentinelle delle scuole delle Eolie, guidate da Marevivo nella scoperta della propria terra e del proprio mare. Per tutti gli alunni dell’isola l’appuntamento è stato a Zucco Grande per una escursione tra la natura selvaggia dell’isola e sulla rotta degli uccelli migratori.

A svelare ai bambini i segreti della macchia mediterranea, oltre agli operatori di Marevivo, l’associazione Filicudi Wildlife Conservation. Domani invece è la volta del “gemellaggio” tra Panarea e Stromboli, ovvero gli studenti panreanesi raggiungeranno i loro colleghi dell’isola più settentrionale delle Eolie per scambiarsi storie ed esperienze.   

Il progetto di Marevivo e MSC è realizzato anche grazie al sostegno della Fondazione AIPF “Aeolian Islands Preservation Fund”, nata recentemente con l’obiettivo di contribuire a preservare l'eccezionale bellezza e il valore naturale delle isole Eolie e che ha deciso di investire su “Delfini Guardiani”  i primi fondi raccolti fra i suoi donors.

Sostengono il progetto anche Mari del Sud, Fondazione Barbaro, Federalberghi Isole Eolie, Ustica Lines e Siremar.

L’iniziativa, che coinvolge circa 450 studenti degli arcipelaghi delle Eolie e delle Egadi, gode anche del patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Federparchi, dei Comuni di Lipari, Leni, Malfa, Santa Marina Salina, Favignana e dell’Area Marina Protetta Isole Egadi.

FOTONOTIZIA 29 OTTOBRE - Progetto 'DELFINI GUARDIANI', gli studenti di Panarea e Stromboli archeologi per un giorno - prossimo appuntamento 3 novembre

29 ottobre 2015 – Primo gemellaggio fra gli aspiranti “delfini guardiani” delle Eolie: oggi, nell’ambito del percorso didattico ideato da Marevivo, tutti gli studenti di Panarea sono andati a trovare i loro colleghi di Stromboli per condividere un'avventura sulle tracce di un lontano passato.  Guidati dall'archeologa Elena Lusuardi e dagli operatori Marevivo, i ragazzi hanno visitato il sito archeologico di San Vincenzo, costituito da un villaggio preistorico risalente all’età del bronzo medio.

Poi, si sono spostati nell'aula multimediale dell'istituto Lipari 1 di Stromboli, dove l'archeologa ha mostrato agli studenti, anche attraverso immagini, quanto sia importante conoscere e preservare i preziosi tesori che il territorio eoliano offre.

La mattinata si è conclusa con una piccola festa che ha permesso ai ragazzi di Stromboli e Panarea di stringere e consolidare nuovi legami di amicizia. Il prossimo appuntamento per i “delfini guardiani” sarà il 3 novembre a Lipari per la visita al Parco Diana.

Il progetto di Marevivo e MSC è realizzato anche grazie al sostegno della Fondazione AIPF “Aeolian Islands Preservation Fund”, nata recentemente con l’obiettivo di contribuire a preservare l'eccezionale bellezza e il valore naturale delle isole Eolie e che ha deciso di investire su “Delfini Guardiani” i primi fondi raccolti fra i suoi donors. Sostengono il progetto anche Mari del Sud Resort & Village di Vulcano, Fondazione Barbaro, Federalberghi Isole Eolie, Ustica Lines e Siremar.

L’iniziativa, che coinvolge circa 450 studenti degli arcipelaghi delle Eolie e delle Egadi, gode anche del patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Federparchi, dei Comuni di Lipari, Leni, Malfa, Santa Marina Salina, Favignana e dell’Area Marina Protetta Isole Egadi.

 

FOTONOTIZIA 3 NOVEMBRE - Delfini Guardiani: a Lipari gli studenti sulle tracce del passato -  Un giorno al Museo Bernabò Brea

3 novembre – Di nuovo in azione gli aspiranti “delfini guardiani”: dopo qualche giorno di pausa, a Lipari sono riprese le attività previste dal progetto scolastico di educazione ambientale di Marevivo “Delfini Guardiani delle Eolie e delle Egadi”.

Accompagnati dai docenti, dagli operatori Marevivo e guidati dell'archeologa Mariaclara Martinelli, gli studenti delle classi primarie dell’istituto comprensivo Lipari 1 si sono recati al Museo Archeologico “Luigi Bernabò Brea”, diretto dalla dottoressa Maria Amalia Mastelloni, che ha aperto loro le porte per mostrare reperti e attrezzi della storia eoliana.

Il racconto storico si è snodato tra le sale del museo e all'aperto e i 43 scolari delle classi III (sezioni A e B) hanno visitato sia la parte dedicata alla preistoria sia quella di vulcanologia. Per finire, pausa ricreativa al meraviglioso anfiteatro del museo con la vista di Marina Corta.

Obiettivo del percorso didattico - portato avanti grazie alla collaborazione e all’impegno dei docenti e dei dirigenti scolastici degli istituti comprensivi di Lipari 1 e Lipari coinvolti nel progetto - è contribuire a sensibilizzare i giovani nei confronti delle problematiche ambientali, trasmettendo agli studenti la bellezza ed il valore del loro territorio sia dal punto di vista naturalistico che da quello storico ed archeologico.

Abbiamo accolto con entusiasmo l'idea di Marevivo degli alunni che diventano Delfini Guardiani delle loro isole. Soprattutto alle Isole Eolie, Patrimonio dell'Umanità, dove la natura e la cultura si mescolano in un'unicità maestosa e fragile, è necessario che le giovani generazioni acquisiscano il senso di appartenenza, conoscenza e rispetto del proprio territorio.  La scuola è da sempre impegnata a diffondere l'educazione ambientale e a promuovere la ricerca storica in attività laboratoriali, ma l'impegno e la competenza dei giovani esperti di Marevivo rappresentano una risorsa innovativa e di qualità, che è stata molto apprezzata dai miei docenti e studenti", dichiara Mirella Fanti, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Lipari 1.

Il progetto di Marevivo e MSC è realizzato anche grazie al sostegno della Fondazione AIPF “Aeolian Islands Preservation Fund”, di Mari del Sud Resort & Village di Vulcano, della Fondazione Barbaro, diFederalberghi Isole Eolie, di Ustica Lines e di Siremar.  L’iniziativa, che coinvolge circa 450 studenti degli arcipelaghi delle Eolie e delle Egadi, gode del patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Federparchi, dei Comuni di Lipari, Leni, Malfa, Santa Marina Salina, Favignana e dell’Area Marina Protetta Isole Egadi.

FOTONOTIZIA 10 NOVEMBRE -  Vulcano, i "delfini guardiani" prendono il largo

10 novembre – Vedere la propria isola finalmente dalla prospettiva del mare aperto piuttosto che osservarla dalla terraferma. E’ questa l’esperienza di oggi dei futuri “delfini guardiani” dell’istituto comprensivo Lipari del plesso di Vulcano, dirigente scolastico Renato Candia, che stamattina hanno preso il largo per circumnavigare la propria isola.

A bordo della motonave “Principessa”, gli studenti che stanno partecipando al percorso didattico di Marevivo hanno osservato le rocce inespugnabili e la loro conformazione, hanno potuto approfondire l’origine vulcanica dell’isola e trovato le risposte anche a piccole grandi curiosità, come quella suscitata nei bambini dalla presenza di numerose capre che pascolano allo stato brado e che poi, nelle prossime settimane, saranno recuperate dai pastori. La Grotta del Cavallo, la spiaggia dell’Asino, la piscina di Venere e Vulcanello, le sorgenti termali sono state le principali tappe della giornata.

Il comandante della motonave ha anche illustrato ai ragazzi il funzionamento della plancia e dei sistemi di segnalazione e sicurezza.

Prima di imbarcarsi, però, gli operatori hanno mostrato agli studenti come si possono scoprire i segreti della vita del mare semplicemente con l’osservazione attenta della spiaggia e del materiale spiaggiato: posidonia, alghe, ma anche frammenti di rocce sulfuree, pomice e ossidiana sono passati sotto la lente di ingrandimento degli aspiranti “delfini guardiani”.

Obiettivo del percorso didattico - portato avanti grazie alla collaborazione e all’impegno dei docenti e dei dirigenti scolastici degli istituti comprensivi di Lipari  e Lipari 1 coinvolti nel progetto - è contribuire a sensibilizzare i giovani nei confronti delle problematiche ambientali, trasmettendo agli studenti la bellezza ed il valore del loro territorio sia dal punto di vista naturalistico che da quello storico ed archeologico.  

Il progetto di Marevivo e MSC è realizzato anche grazie al sostegno della Fondazione AIPF “Aeolian Islands Preservation Fund”, di Mari del Sud Resort & Village di Vulcano, della Fondazione Barbaro, diFederalberghi Isole Eolie, di Ustica Lines e di Siremar.  L’iniziativa, che coinvolge circa 450 studenti degli arcipelaghi delle Eolie e delle Egadi, gode del patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Federparchi, dei Comuni di Lipari, Leni, Malfa, Santa Marina Salina, Favignana e dell’Area Marina Protetta Isole Egadi.

COMUNICATO 11 NOVEMBRE - “DELFINI GUARDIANI”, E’ LA VOLTA DEGLI STUDENTI DI FAVIGNANA E MARETTIMO
A Salina la “storia” dell’acqua, dai phitoi alla bottiglia

11 novembre 2015 - Diventare “delfini guardiani” della propria isola e proteggerla dall’incuria ambientale e da tutto ciò che può comprometterne la bellezza e il futuro: dopo Lipari, Salina, Vulcano, Stromboli, Panarea, Alicudi, Filicudi,  domani è la volta dei bambini delle scuole primarie di Favignana e Marettimo ad impegnarsi, accompagnati dai docenti e dagli operatori Marevivo, nel percorso di educazione ambientale “Delfini Guardiani delle Eolie e delle Egadi” di Marevivo e MSC Crociere.

Dopo i saluti del Sindaco di Favignana che patrocina l’iniziativa, circa 60 scolari dell’istituto comprensivo “Antonino Rallo” si cimenteranno subito con l’attività “Scopriamo il mare”, per avvicinarsi alla conoscenza dell'ambiente marino attraverso l’osservazione ed il riconoscimento del materiale spiaggiato. Sotto la guida di esperti Marevivo e dell’Area Marina Protetta Isole Egadi, i futuri “Delfini Guardiani”, infatti, saranno impegnati in ricognizioni in spiaggia, impareranno l’importanza della tutela del mare e della pesca sostenibile, andranno a scuola dagli artigiani e scopriranno i segreti racchiusi nelle rocce e nella flora mediterranea.

Intanto, oggi, presso il sito archeologico dell’età media del bronzo di Portella, gli studenti di Salina coinvolti nel progetto, insieme agli insegnanti, agli operatori e alla storica dell’arte Marzia Beninati, hanno ripercosso le tappe della storia dell’approvvigionamento idrico dell’isola: dal ritrovamento di pithoi, le grandi giare per l’immagazzinamento dell’acqua, fino alla bottiglia del supermercato. Il tema dell’acqua è stato scelto per sensibilizzare i bambini all’uso corretto di questa preziosa risorsa per il mondo e, in particolare, per Salina, essendo un’isola senza sorgenti e con una popolazione in continuo aumento nel periodo estivo.

Il progetto di Marevivo e MSC è realizzato anche grazie al sostegno della Fondazione AIPF “Aeolian Islands Preservation Fund”, di Mari del Sud Resort & Village di Vulcano, della Fondazione Barbaro, di Federalberghi Isole Eolie, di Ustica Lines e di Siremar.  L’iniziativa, che coinvolge circa 450 studenti degli arcipelaghi delle Eolie e delle Egadi, gode del patrocinio del Ministero dell’Ambiente, di Federparchi, dei Comuni di Lipari, Leni, Malfa, Santa Marina Salina, Favignana e dell’Area Marina Protetta Isole Egadi.

COMUNICATO 13 NOVEMBRE - GLI ARCIPELAGHI DELLE EGADI E DELLE EOLIE MOBILITATE PER ‘DELFINI GUARDIANI’   
Il gemellaggio tra Alicudi e Filicudi

13 novembre - In questi giorni, si stanno mobilitando per proteggere la propria bellezza e, di conseguenza, il proprio futuro gli arcipelaghi delle Eolie e delle Egadi; e lo fanno attraverso i bambini, protagonisti con le loro scuole di un percorso di educazione ambientale, “Delfini Guardiani”, che li farà diventare sentinelle junior, attive nella salvaguardia della propria terra e del proprio mare.

Gli studenti, guidati da operatori Marevivo e dagli insegnanti, si spostano da un’isola all’altra, attivando gemellaggi come quello di ieri tra Stromboli e Panarea e quello di oggi tra Alicudi e Filucudi per condividere emozioni ed esperienze. A Panarea hanno ascoltato e dato anche forma ai racconti del maestro d'ascia Andrea Tesoriero su come si costruisce una barca in legno utilizzando attrezzi tipici e assi di legno.

Ad Alicudi, percorrendo l’isola dalla spiaggia di Bazzina fino all’arco roccioso del Perciato, gli alunni, insieme a Monica Blasi dell’associazione Filicudi Wildlife Conservation, hanno fatto una lezione pratica sulla biodiversità e approfondito anche l’impatto dell’uomo sulla salute dei delfini e delle tartarughe.

Ieri è stata la prima giornata ricca di emozioni e di scoperte per i futuri “delfini guardiani” delle Egadi, ovvero gli studenti di Favignana e Marettimo, che hanno intrapreso, insieme ai docenti, le attività previste dal progetto di educazione ambientale targato Marevivo e MSC.

A Favignana, hanno perlustrato la spiaggia della Praia i 45 bambini delle primarie dell’istituto comprensivo “Antonino Rallo”, insieme alle maestre, agli operatori di Marevivo  e dell’A.M.P. Isole Egadi, raccogliendo conchiglie e altri reperti. Dopo aver esplorato la spiaggia,  gli studenti si sono spostati presso i laboratori della scuola per studiare, anche al microscopio, i reperti marini raccolti. Anche Giuseppe Pagoto, Sindaco del Comune di Favignana e Presidente dell'Area Marina Protetta "Isole Egadi", è intervenuto per incontrare e salutare i bambini: “E’ importante portare avanti progetti di educazione ambientale nelle nostre isole per far crescere in voi, che siete il futuro delle nostre isole, l’amore per le meraviglie del nostro mare”, ha sottolineato Pagoto.

A Marettimo sono 14 i bambini futuri “guardiani” dell’isola: ieri l’intera sezione, dalla I alla IV, è stata coinvolta nell’attività “Conoscere il mare” sulla spiaggetta di “Scalo Vecchio”. I saluti dell’amministrazione sono stati portati dall’Assessore all’istruzione Emanuela Serra, intervenuta sulla spiaggia di Marettimo.

Il progetto di Marevivo e MSC è realizzato anche grazie al sostegno della Fondazione AIPF “Aeolian Islands Preservation Fund”, di Mari del Sud Resort & Village di Vulcano, della Fondazione Barbaro, di Federalberghi Isole Eolie, di Ustica Lines e di Siremar.  L’iniziativa, che coinvolge circa 450 studenti degli arcipelaghi delle Eolie e delle Egadi, gode del patrocinio del Ministero dell’Ambiente, di Federparchi, dei Comuni di Lipari, Leni, Malfa, Santa Marina Salina, Favignana e dell’Area Marina Protetta Isole Egadi.