menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

L’UOMO, MALE INCURABILE DELLA TERRA ?

“Il Pianeta sta andando sempre più velocemente verso la distruzione e i colpevoli siamo noi” - dice il Presidente dell’Associazione Ambientalista Marevivo commentando il film di Al Gore “Una scomoda verità”, in uscita il 19 gennaio in Italia – “Finalmente un film che costringe ciascuno di noi ad assumersi delle responsabilità chiarendo che tutti, seguendo giorno per giorno semplici regole possono contribuire ad evitare un terribile disastro.”
I cambiamenti climatici protagonisti del film: l’aumento esponenziale della popolazione mondiale e delle sue attività con un incontrollato innalzamento della concentrazione di biossido di carbonio nell'atmosfera, l’incontenibile scioglimento dei ghiacciai; l’estinzione di numerose specie animali; l’aumento di tifoni e cicloni; il prosciugamento di laghi e fiumi e i processi di desertificazione rischiano di segnare il destino di questo Pianeta se non si decide di intervenire pesantemente.
Il film di Al Gore che negli USA ha contribuito a cambiare il comune senso della morale per quanto riguarda il surriscaldamento del pianeta dovuto all’effetto serra, ci mostra anche un’opinione pubblica all’oscuro delle posizioni della comunità scientifica, ormai concorde nel sostenere che le conseguenze del surriscaldamento del Pianeta saranno catastrofiche già per la nostra generazione se non verranno prese le misure necessarie ad invertire questa tendenza.
Conseguenze catastrofiche non solo per l’ambiente. Nel rapporto britannico Stern, infatti, si dice in sintesi che oggi, dopo che per 15 anni si è affermato che la crescita economica produce l’effetto serra mandando in rovina il clima, è la crisi climatica a mandare in rovina l’economia: le catastrofi  costeranno alla comunità il 20% della crescita economica mondiale.
“Molti pensano con fatalismo a queste cose sperando o credendo che il problema non esista, ma invece esiste” - prosegue Rosalba Giugni - “basta con il  pensare che debba essere sempre qualcun altro a trovare la soluzione, la verità è che dobbiamo noi spingere e costringere la classe politica a prendere le decisioni che sono necessarie perché più il tempo passa e più le decisioni da prendere saranno traumatiche”.
Seguendo le ricette dettate dagli scienziati è stato possibile avviare a soluzione il fenomeno del buco dell’ozono, altro problema che sembrava non avesse soluzioni. Questo dovrebbe darci la speranza che seguendo le indicazioni degli scienziati si possa abolire anche l’effetto serra.
Il film contiene fotografie e grafici di estremo interesse con ad esempio il grafico delle temperature terrestri degli ultimi 650.000 anni.
E poi c’è la fotografia della terra vista dalla luna, bella come vorremmo che restasse per sempre.

Ufficio stampa Marevivo – Tel 06.3222565