menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Mare in diretta

Parte oggi l'iniziativa "Mare in diretta" in collaborazione con l'Area Marina Protetta del Plemmirio.
Fino  a mercoledì 11 ottobre, l’Area Marina siracusana si trasformerà, per gli alunni delle scuole primarie di Siracusa che hanno aderito al progetto, in una sorta di laboratorio multimediale per insegnare il rispetto e la cultura del mare ai bambini.
Gli  alunni dei plessi accompagnati dai docenti potranno vivere in prima persona le emozioni dei fondali marini, in una vera e propria lezione di cultura del mare. Una troupe subacquea, accompagnata da un biologo marino si immergerà in una esplorazione dei fondali, alla scoperta dei tesori naturali che si celano sotto la superficie del mare. I bambini, saranno ospitati quest’anno nell’imbarcazione fornita dal Gruppo Barcaioli “Archimede” e potranno assistere in diretta, attraverso dei grandi schermi, all’immersione che si svolgerà sotto i loro piedi. Il biologo marino, dotato di maschera gran facciale, terrà una vera e propria lezione su ciò che i bambini potranno vedere tramite le riprese subacquee. E per rendere veramente interattivo questo viaggio fantastico, i bambini potranno fare domande e interagire direttamente con la troupe immersa in tempo reale. Location delle speciali visite saranno la zona della “Batteria” e il Golfo della Pellegrina in zona “B” ma anche “Lingua del Gigante” in piena zona “A”, la più tutelata dell’Amp del Plemmirio. Luoghi che risultano ricchi di numerosissime biodiversità esistenti nel mediterraneo, grazie a non indifferenti fattori naturali di varia origine, come la natura geomorfologica dei fondali. Caratteristiche che hanno favorito l’insediamento di numerosi molluschi bivalvi, indispensabili nella catena alimentare sottomarina, oltre all’apporto nutrizionale biologico derivante dalla confluenza di alcuni fiumi e torrenti che riversano le loro ricche acque nell’area in questione. Tutto ciò ha permesso lo sviluppo di numerosissime specie di fauna mediterranea quali: Sparidi, Labridi, Serranidi, Blennidi ecc. Abbondano, inoltre, gli invertebrati quali: Acrani, Tunicati, Echinodermi, Cefalopodi, Nudibranchi, Briozoi, oltre a diverse specie di alghe e fanerogame marine, fra cui la Posidonia Oceanica. Insomma un piccolo paradiso che dispiega “in diretta” i suoi segreti ai giovanissimi studenti delle scuole siracusane attraverso gli esperti e soprattutto attraverso la visione dal vivo della flora e della fauna dell’Amp del Plemmirio.