menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

MARE. ULTIMO EDEN

Marevivo e CoNISMA per la conservazione della biodiversità marina
27 febbraio 2010 - ore 15.00
BIG - BLU
Nuova Fiera di Roma
Padiglione 3

Marevivo in collaborazione con CoNISMA, nell’ambito di BIG - BLU, la rassegna  dedicata ai professionisti e agli appassionati della nautica e del mare, organizza il 27 febbraio alle 15.30, sul palco centrale dell’area Pelagos (Pad.3) la tavola rotonda “Mare. Ultimo Eden”.
Cosa può fare l’uomo per mantenere in vita il mare? Cosa si intende per biodiversità? E perché è importante parlarne?
La biodiversità è la varietà di tutte le forme di vita presenti sulla Terra, animali e vegetali, visibili ed invisibili, che permettono la vita sulla Terra.
Numerosi sono gli studi sulla biodiversità terrestre e i programmi per la sua conservazione, ma la salvaguardia degli ambienti marini ha fino ad ora ricevuto una minore considerazione. Eppure il mare rappresenta l’ultimo Eden dell’uomo.
L’incontro di sabato 27 febbraio vedrà gli interventi di Nando Boero, ULR CoNISMA – Università del Salento, Cesare Corselli, ULR CoNISMA - Università Milano Bicocca, Rosalba Giugni, Presidente di Marevivo, Serena Maso, Responsabile settore pesca Marevivo, Tony Federico, Presidente ISSI, Vittorio Alessandro, Responsabile Relazioni Esterne Comando Generale Capitanerie di Porto. Modera Alfonso Perri, Responsabile divisione sub Marevivo.
Nel corso della tavola rotonda saranno presentati i risultati della campagna “Occhio alla medusa”.
Il Mediterraneo è uno dei mari maggiormente esposti alle attività antropiche e, nonostante le sue acque rappresentino meno dell' 1% delle acque del mondo, è esposto al 15% di tutto il traffico commerciale globale e al 30% del traffico marittimo di idrocarburi.
Allo stesso tempo il Mar Mediterraneo è un laboratorio di studio della biodiversità, poiché accoglie 10.000-12.000 specie marine (di cui circa 8.500 di fauna macroscopica e 1.300 vegetali). Questa diversità biologica così ricca rappresenta dall'8 al 9% del numero totale di specie marine al mondo, e ancora oggi è possibile rilevarne di nuove negli strati marini e nelle aree inesplorate.
Gli attuali percorsi di sviluppo hanno costi ambientali più alti dei benefici economici. È necessario studiare nuovi modelli, compatibili con il rispetto dell’ambiente e della nostra stessa sopravvivenza.
La sfida di oggi è trovare il miglior sistema per la fruizione della pesca, del turismo sostenibile e della riproduzione artificiale per tutelare le specie protette, garantendo la loro conservazione per le future generazioni.   
Se ne parlerà sabato 27 febbraio ore 15.00 a BIG - BLU presso l’area culturale Pelagos.

Interverrà il Sottosegretario di Stato del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali con delega alla Pesca On. Avv. Antonio Buonfiglio.

Ufficio stampa Marevivo     
Tel 06.3222565      
ufficiostampa@marevivo.it     
www.marevivo.it                            

Ufficio stampa CoNISMa  - Edoardo Papa
Tel. 338 82 35 450 
papa@conisma.it 
www.conisma.it