menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Marevivo: da oggi il nostro mare è più tutelato

Approvata una legge per la tutela del patrimonio ambientale ed archeologico del mare


Da oggi anche l’Italia, come altri Paesi dell’UE, potrà tutelare meglio lo straordinario patrimonio naturalistico e archeologico che il nostro mare possiede.
Marevivo, che da 20 anni si batte per la tutela e salvaguardia del mare esprime la propria soddisfazione per l’approvazione definitiva della legge che prevede, oltre il limite di 12 miglia del mare territoriale, l’istituzione di una Zona di Protezione Ecologica all’interno della quale lo Stato Italiano è autorizzato ad intervenire per scopi attinenti alla conservazione dell’ambiente, esercitando i propri poteri e adire le vie legali contro i trasgressori.
La legge approvata ieri sera dal Senato, infatti, prevede che “entro la zona di protezione ecologica si applicano, anche nei confronti delle navi battenti bandiera straniera e delle persone di nazionalità straniera, le norme del diritto italiano, del diritto dell’Unione europea e dei trattati internazionali in vigore per l’Italia in materia di prevenzione e repressione di tutti i tipi di inquinamento marino, ivi compresi l’inquinamento da navi e da acque di zavorra, l’inquinamento da immersione di rifiuti, l’inquinamento da attività di esplorazione e di sfruttamento dei fondi marini e l’inquinamento di origine atmosferica, nonché in materia di protezione dei mammiferi, della biodiversità e del patrimonio archeologico e storico.”
Marevivo vuole rivolgere un ringraziamento a tutti i Parlamentari che hanno reso possibile il raggiungimento di questo obiettivo, in special modo al Senatore Sauro Turroni, particolarmente attento alle problematiche relative al mare e da sempre tenace sostenitore di ogni azione di tutela e salvaguardia. “E’ stato particolarmente difficile arrivare all’approvazione di questo provvedimento - dichiara il senatore Turroni - sia nel passaggio alle Commissioni che per la discussione in aula, così è purtroppo tutte le volte che ci occupiamo del mare quasi che questo fosse un argomento che non interessa gli esponenti politici, ma con soddisfazione possiamo dire che il Mediterraneo ha una tutela in più. Resta un altro passo da compiere e riguarda l’istituzione della Zona Economica Esclusiva come previsto dalla Convenzione di Montego Bay. Il merito principale del successo di oggi va riconosciuto a Marevivo che ha saputo costruire una magistrale azione di lobby nel senso più nobile della parola a difesa e tutela del mare.” Esprime la propria soddisfazione anche Folco Quilici, presidente ICRAM: “Per uno come me che ha dedicato la vita al nostro mare, questa legge rappresenta un rilevante traguardo, una saggia decisione del Parlamento e grazie anche alla costante pressione di Marevivo possiamo fare un importante passo in avanti nella tutela e salvaguardia del nostro più prezioso bene naturale” Marevivo auspica che in breve tempo un numero sempre più alto di Paesi del bacino mediterraneo possa dotarsi di adeguati strumenti normativi per assicurare un futuro sostenibile al mare nostrum.

TESTO DELLA LEGGE