menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Operazione 'fondali puliti' a Lampedusa

Dopo la bonifica del porto di Mergellina di poche settimane fa, per Marevivo scatta una nuova operazione “fondali puliti”, questa volta nell'isola di Lampedusa: lunedì 11 luglio, Marevivo sarà al fianco delle Capitanerie di Porto per ripulire i fondali del porto di Lampedusa dalle batterie esauste presenti in fondo al mare.

L’iniziativa - coordinata dalla Capitaneria e svolta in collaborazione con la Riserva Naturale Isola di Lampedusa - ha ottenuto l'adesione di Cobat (il Consozio nazionale delle batterie esauste) e vede l'impegno di diving e volontari dell'Associazione ambientalista Marevivo e di Legambiente Onlus.

L’intervento si è reso necessario dopo i controlli ambientali del nucleo subacquei della Guardia costiera che hanno rivelato la cospicua presenza di batterie sommerse appartenenti ai barconi approdati a Lampedusa nei mesi dell'emergenza immigrati. I rifiuti, fortementi nocivi, saranno poi riciclati. L'operazione rappresenta un importante momento di recupero ambientale dell'isola di Lampedusa.

Per info: agrigento@marevivo.it