menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

OPERAZIONE “GIUBILEO DEL MARE”: VIA LE BATTERIE ESAUSTE DAL PORTO DI MERGELLINA

Il contributo concreto di Marevivo all’iniziativa fortemente voluta dal Cardinale Sepe
per dare la sveglia a Napoli
 
Un’azione semplice e concreta per celebrare il “Giubileo del Mare”: domani, 15 giugno, ore 9.30, la divisione subacquea dell’associazione Marevivo, dopo la benedizione del Cardinale Sepe, partirà dal molo 5 del porto di Napoli per andare a recuperare le batterie esauste abbandonate nei fondali del porticciolo di Mergellina.
L’operazione si avvale della collaborazione preziosa di Castalia EcolmarSocietà Italiana per l’Ecologia Marina, che ha messo a disposizione per il trasferimento dei subacquei un mezzo navale -, CobatConsorzio Nazionale Batterie Esauste – e del decisivo supporto della Divisione Sub di Marevivo, Nuclei Sommozzatori del Centro Sub Sant’Erasmo, Polizia Penitenziaria,  Carabinieri, VVFF, Guardia di Finanza e Capitaneria di PortoGuardia Costiera.
Marevivo, che da decenni si batte per la salvezza del mare di Napoli, ringrazia il Cardinale Sepe per il suo appello a “non perdere la speranza”; nonostante le infinite richieste - rimaste tutte inascoltate - rivolte da Marevivo al presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, al Commissario Delegato per l'emergenza del fiume Sarno, generale Roberto Jucci, al sindaco di Castellammare Luigi Bobbio - i quali avrebbero potuto in occasione del Giubileo mobilitarsi per l’attivazione dell’impianto di depurazione Foce Sarno - l’associazione ambientalista continua il suo impegno per il Golfo di Napoli e coglie con gioia l’occasione di poter partecipare ad una giornata dedicata al mare, risorsa fondamentale della città partenopea.
Per il coordinamento dell’evento Marevivo esprime la propria riconoscenza al monsignor Gennaro Matino, all’ammiraglio Domenico Picone, al presidente dell’Associazione Napoli Europea Salvatore Lauro, al presidente “Terminal Napoli” Nicola Coccia, all’ammiraglio Luciano Dassatti, presidente Autorità Portuale.
Durante tutta la Giornata del Giubileo, presso la Stazione Marittima, polo della manifestazione, resterà in esposizione il plastico “Il Golfo di Napoli nella morsa degli scarichi killer”, realizzato per Marevivo dagli studenti del Liceo Artistico di Sorrento “Francesco Grandi”, domani tutti presenti e pronti a rispondere alle domande di chi vorrà intervenire. Il modello tridimensionale - mostrato per la prima volta in conferenza stampa lo scorso 7 giugno ed ideato per suscitare il dibattito e la partecipazione soprattutto dei giovani, riproduce lo stato drammatico della depurazione e degli scarichi del Golfo di Napoli dai Regi Lagni a Punta Campanella, comprese le isole di Ischia, Capri e Procida.
Ufficio Stampa Marevivo
063202949 – 3381090669
www.marevivo.it