menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Riparte 'Bologna per un Marevivo'



Anche quest'anno la delegazione di Marevivo di Bologna propone la IV edizione del Concorso "Bologna per un Marevivo", che coinvolgerà le classi elementari delle scuole "Giosuè Carducci" di Via Dante a Bologna, ovvero circa 250 alunni e le relative famiglie.

Giusi Marcheselli e Fabio Di Santo proseguiranno con i laboratori sul riciclo dei rifiuti per offrire continuità educativa sulla cura dell’ambiente agli studenti che hanno già partecipato gli anni scorsi, e per permettere a nuove classi di prendere parte all’esperienza.

Il Mare vive anche a Bologna: la cura del mare non è una responsabilità esclusiva di chi vive sulle coste, ma tutti gli ambienti e gli ecosistemi sono collegati da rapporti inscindibili e ciò che succede a monte si riflette inevitabilmente a valle.

Bologna non è una città di mare, ma questo non ci rende meno coinvolti in ciò che succede a due passi dalle Due Torri, anzi: Marevivo ritiene che sia molto importante riconoscere le connessioni tra tutti gli ambienti, anche quelli apparentemente scollegati dal mare. Ma c’è di più: il progetto non vuole limitarsi alla sensibilizzazione ambientale, ma, attraverso questa, mira a stimolare la curiosità degli alunni, spingendoli a riflettere su ciò che esiste oltre i confini di quanto è noto, familiare, immediato.

"Desideriamo sviluppare una consapevolezza su ciò che c’è ma non si vede e su come valga la pena prendersene cura", afferma Giusi Marcheselli, presidente del comitato scientifico e pedagogico della delegazione di Bologna. "Anche a distanza, ciò che esiste ci tocca personalmente, e, al di là della sola conoscenza, scoprire come si può interagire con qualcosa di così lontano ci arricchisce. Non proponiamo, dunque, un lavoro semplicemente descrittivo e nozionistico su paesaggi e situazioni diverse dal quotidiano, ma vogliamo sottolineare le dinamiche e le relazioni che portano il mare sotto casa nostra."

Marevivo propone alle scuole di esplorare insieme le caratteristiche e le dinamiche del fiume e del mare da un punto di vista naturalistico, soffermandoci in particolare sulle loro interconnessioni e dinamiche, e sulla metafora che questi ambienti offrono per stimolare riflessioni anche di carattere filosofico.

Si ringraziano gli sponsor: Decathlon Bologna, Leroy Merlin di Casalecchio, Mc Donalds di Via Indipendenza 2 e la Conad di Viale Silvani 3/7.

Lodovico Taddia
Responsabile della delegazione Bologna