menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

TOLLERANZA ZERO CONTRO LA PESCA ILLEGALE

Ancora una volta siamo stati derubati di un patrimonio appartenente a tutti noi. Due delfini morti intrappolati nel muro della morte delle reti illegali - proprio in questo 2007 dichiarato dalle Nazioni Unite anno internazionale del delfino - e un capodoglio fortunatamente tratto in salvo.
Grazie a una brillante operazione della Capitaneria di Porto, 25 chilometri di reti ferrettare, usate illegalmente, sono stati sequestrati al nord delle isole Eolie.
Marevivo  esprime il suo plauso all’operazione, sperando che sia un ulteriore passo avanti nell’eliminazione totale di questo arrogante disprezzo della legge e del rispetto del bene comune.
La nostra associazione lotta da tempo contro questo crimine, utilizzando tutti gli strumenti a disposizione in termini legali, istituzionali, operativi e di comunicazione”  - dice Rosalba Giugni, Presidente di Marevivo – “e dal 20 al 22 maggio prossimo, a Tunisi, proprio per dibattere di questo problema, in un workshop realizzato nell’ambito dell’undicesima campagna internazionale Mediterranean Freedolphin, Marevivo ha riunito i rappresentanti dei Ministeri dell’Ambiente e della Pesca dei Paesi Mediterranei”.
Il by catch” – prosegue Rosalba Giugni – “influisce pesantemente sulla perdita di biodiversità, ne sono coscienti, tanto gli ambientalisti, quanto le categorie della pesca la cui sinergia, unitamente all’impegno delle forze dell’ordine, è senza dubbio l’unica strada per debellare questo drammatico fenomeno”.

Ufficio Stampa
MAREVIVO
Tel. 06/3222565