Parte la Campagna internazionale “SOS foca monaca” di Marevivo per proteggere gli ultimi esemplari di foca monaca del Mediterraneo (Monachus monachus) oggi considerata uno dei mammiferi marini maggiormente a rischio di estinzione.

L’occasione nasce dal ritrovamento di un cucciolo di foca trovato in fin di vita lungo la costa turca del Mar Egeo nel mese di dicembre e soccorso dai volontari dell’associazione SAD AFAG che ha sede nella bellissima città di Foça - uno degli ultimi luoghi del Mediterraneo dove è ancora possibile osservare la presenza di questo bellissimo pinnipede.
Badem (Mandorla, in italiano) è il nome dato alla fortunata foca, recuperata e soccorsa dai volontari turchi che - grazie alla generosità dei cittadini di Foça - hanno potuto accoglierla in un piccolo centro di recupero costruito appositamente per la sua riabilitazione.  

Lo scorso 28 febbraio è stato quindi siglato un protocollo di cooperazione tra Marevivo e l’associazione SAD-AFAG per assicurare la protezione di Badem e di tutte le foche monache del Mediterraneo (Monachus monachus) della Turchia.

Restano ormai solo circa 300 esemplari di foca monaca in tutto il Mediterraneo e il primo responsabile di questa drammatica diminuzione della specie è sicuramente l’uomo e l’ impatto negativo delle attività umane sul delicato equilibrio degli habitat marini e costieri.
Fermare questo lento e inesorabile declino non è solo possibile ma anche urgente e indispensabile per la salvaguardia della biodiversità marina e per garantire alle  generazioni future la sopravvivenza di questo antico abitante del mare nostrum.

Marevivo ritiene dunque indispensabile realizzare iniziative volte alla protezione e al monitoraggio della specie attraverso:

  • la promozione di strategie di cooperazione internazionale e di gestione sostenibile delle risorse e degli habitat marini e costieri;
  • lo sviluppo di attività di monitoraggio e analisi delle popolazioni di foca monaca della Turchia;
  • programmi di formazione dei volontari dell’associazione SAD-AFAG che da anni si occupano della tutela della specie lungo le coste turche;
  • lo sviluppo di azioni locali, nazionali ed internazionali di sensibilizzazione dell’opinione pubblica;
  • il coinvolgimento dei governi, delle istituzioni, del mondo scientifico e dei cittadini al fine di individuare e promuovere politiche di gestione del mare che non pregiudichino la sopravvivenza della specie;
  • il sostegno del centro di recupero per le foche monache di Foça per garantire la completa riabilitazione degli esemplari in pericolo.

 

Sostenere il Progetto “SOS foca monaca” significa non solo salvare la piccola Badem e permettere il suo reinserimento in natura ma anche contribuire concretamente alla lotta contro l’estinzione dell’intera specie.


- La campagna "SOS foca monaca"
- La storia di Badem
- La foca monaca del Mediterraneo
  © Copyright Marevivo 2004 - Note Legali  
   
 
MediaWave S.à r.l.
Associazione Ambientalista Marevivo
Lungotevere A. da Brescia
Scalo de Pinedo - 00196 Roma
Tel. 06 3202949 3222565 Fax 06 3222564